Hinweis: Diese Seite wird nicht mehr aktualisiert. Für Anliegen und Informationen können Sie micht gerne Kontaktieren:



Info: Questo sito non viene più attualizzato. Nel caso di richieste o domande potete contattarmi:

L’Europa vieta il commercio di prodotti derivati dalle foche sul proprio territorio

Mai 7th, 2009 | By redaktion | Category: Italiano, Umwelt/Ambiente

Foca - RobbeIl Parlamento europeo ha approvato a Strasburgo un regolamento per il divieto del commercio di prodotti derivati delle foche su tutto il territorio della Ue. Grazie alle limitazioni, attive a partire dal 2010, imposte al commercio di questi prodotti, la caccia alle foche a fini commerciali viene duramente colpita. Questa decisione arriva comunque in colpevole ritardo, se consideriamo che negli Stati Uniti e in alcuni paesi della Ue, la vendita delle pellicce, dell’olio e della carne di foca è vietata già da molti anni.

Grazie all’opposizione dei Verdi è stato impedito che nel testo di legge trovasse spazio una scappatoia per tutti quei casi in cui l’uccisione delle foche avvenga “secondo metodi sostenibili”. Date le condizioni climatiche e geografiche, una caccia “sostenibile” è quasi impossibile e non controllabile. La conferma arriva da esperti europei e da una commissione di governo canadese. Rientrano tra le eccezioni di questo regolamento solamente i prodotti provenienti dall’uccisione di animali nel contesto della caccia tradizionale degli inuit.

Il Consiglio ha anche sottolineato che in futuro la caccia alla foca sarà consentita in piccole entità “ai fini della gestione sostenibile delle risorse marine”. E’ questa un’argomentazione poco convincente dato che foche e pesci vivono in equilibrio naturale da milioni di anni. Per evitare abusi abbiamo insistito affinché questi prodotti possano essere venduti sul mercato solo su basi non lucrative e fuori da finalità commerciali.

Tags: , ,